Papà: chi è veramente per te?

Da sempre la figura paterna viene rappresentata come colui che provvede economicamente alla famiglia e si occupava della “struttura” che regge il nucleo familiare. 

Atavicamente, quindi, l’uomo che diventa padre viene “investito” da tutta una serie di doveri e precetti che lo obbligano ad essere in un determinato modo per essere un buon padre.

Tirando le somme di tutto ciò che è registrato nella nostra coscienza storica potremmo dire che un buon padre: vive per i figli e per la moglie, DEVE guadagnare abbastanza soldi per il sostentamento proprio e del nucleo familiare, non deve avere desideri personali né pensare ad altro che al suo unico dovere di essere il sostegno economico della famiglia.

Al di là delle richieste inconsce che possiamo aver ricevuto, essendo uomini, o che abbiamo creduto vere, essendo donne, che ci costringono ad essere come nostro padre, nostro nonno, e a rispondere ai ruoli genealogici che vogliono il “padre” con l’unico scopo di sostenere economicamente la famiglia, cosa vuol dire essere padri e chi è veramente il “papà” per noi?

 Il papà porta a suo figlio/a la propria esperienza di energia maschile: l’azione, la concretezza, la praticità, la forza di vivere, l’energia vitale. Il maschile rappresenta lo spirito mentre il femminile rappresenta la materia, il corpo. 

In ogni uomo c’è una donna interiore e in ogni donna c’è un uomo interiore.

In noi coesistono queste due energie che però sono inevitabilmente influenzate dal vissuto, dal modo di pensare e dal karma creato dai nostri genitori e da tutti gli uomini e donne che li hanno preceduti.

Sia per un figlio maschio che per una figlia femmina, il papà è la forza che guida nella vita. Rappresenta la capacità di realizzarsi nella vita, il lavoro, la carriera ma anche l’assertività, la sicurezza e la forza di perseguire le proprie scelte senza farsi fermare dalle difficoltà.

L’energia trasmessati da tuo padre potrà renderti più o meno facile avere successo nei tuoi obiettivi: sin dalla più tenera età nella vita scolastica, passando per gli studi più avanzati, proseguendo nel lavoro.

Le persone che vengono definite “vincenti”, che riescono a raggiungere tutti i loro obiettivi, che non si abbattano alle prime difficoltà, che credono in un ideale e lo perseguono con forza e combattività senza mai darsi per vinti, hanno in sé un’energia maschile sana ed equilibrata.

Al contrario, le persone che vengono definite “perdenti”, che si abbattano per un “no” e non trovano la forza per reagire né agli ostacoli esterni né agli autoboicottaggi interni, che non hanno obiettivi, che hanno paura della relazione con gli altri e fanno di tutto per non confrontarsi con gli altri hanno un’energia maschile disarmonica e che non si esprime in maniera corretta.

 

Se hai letto fino qui ora chiediti quale imprinting hai ricevuto da tuo padre, che tipo di energia maschile ti ha trasmesso e che visione hai di lui ora?

 

Sia che tu sia un uomo o una donna, tuo padre resta tuo padre e le sue esperienze gli appartengono. Tu puoi essere suo figlio o figlia senza doverlo emulare, senza bisogno di vivere le sue stesse esperienze per fargli vedere che lo ami.

A livello inconscio però puoi avere moltissime programmazioni che ti obbligano, per essere figlio di tuo padre, a vivere un successo uguale o inferire al suo, a vivere tutta una serie di esperienze che sono in accordo con il suo vissuto, a “pagare” per il karma negativo da lui creato, e via dicendo.

Se non rilasciate, queste programmazioni, stravolgono la tua vita portandola all’opposto di ciò che vuoi e impedendoti di riconoscere te stesso, ciò che davvero vuoi realizzare, chi veramente vuoi essere e, contemporaneamente, ti impediscono di vedere veramente e con verità gli altri, obbligandoti a vederne solo le programmazioni che vi accomunano.

  

Una soluzione a tutto questo c’è. Si chiama Quantum Touch Releasing.

Con la tecnica energetica Quantum Touch Releasing puoi rilasciare dal tuo campo energetico le programmazioni inconsce che ti obbligano ad ereditare il karma negativo da tuo padre e dalla linea maschile del tuo albero genealogico iniziando a vivere la tua vita, iniziando a vedere la verità su te stesso, su tuo padre e sui ruoli genealogici che impongono per ognuno un certo tipo di comportamento e di vissuto.

Non c’è amore nell’obbligo ad essere qualcuno che non sei. C’è amore, invece, nel riconoscere quali sono i veri doni che tuo padre ha fatto arrivare a te facendosi canale per la tua nascita.

 

Per informazioni sulle sessioni individuali di Quantum Touch Releasing
con la fondatrice Ileana Rotella e per imparare tu stesso la tecnica:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

chiamate/sms/whatsapp 392 428 6756


QTR Academy Via Cinque Maggio, 11 20157 Milano (MI) Tel. 392 428 6756

Tutto il contenuto di questo sito è pubblicato attraverso ASDSC Il Giardino Danzante, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano con autorizzazione n. 163, prot. 11582/2020