Cosa blocca davanti a una decisione? Sta tutto nel cervello

Cosa rende pessimisti? Cosa scoraggia dal prendere una decisione?

Sta tutto in una precisa area del cervello: il nucleo caudato, ovvero quella zona che sembra in grado di esercitare un ruolo inibente sugli stimoli provenienti dalla corteccia.  Lo rivelano i ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (Mit) il cui studio è pubblicato sullo rivista Neuron.

La sperimentazione è stata condotta in laboratorio e verificata sul comportamento di alcuni topi posti di fronte a una scelta: bere del succo d’arancia e, allo stesso tempo, ricevere un fastidioso soffio d’aria puntato direttamente sulla faccia.

I ricercatori hanno osservato che la stimolazione del nucleo caudato nei topolini creava un effetto paralizzante, offuscando la loro capacità di prendere decisioni.

Condizione che durava anche il giorno successivo alla stimolazione. Messi di fronte a una scelta, gli animali avrebbero valutato più i costi che i benefici di una determinata azione, agendo di conseguenza. 

Le basi neurologiche del pessimismo

In pratica, le azioni e decisioni che in assenza di stimolazione del nucleo caudato erano considerate vantaggiose, venivano poi scartate dagli animali al momento della stimolazione, a causa di una sovrastima dei costi rispetto ai benefici.

«Abbiamo notato - spiegano i ricercatori - che la stimolazione del nucleo caudato rende gli animali più titubanti, spingendoli a sovrastimare i costi rispetto ai benefici di una scelta congiunta rappresentata dal sorseggiare un succo d’arancia e ricevere insieme un fastidioso getto d’aria».

Fonte:
La Repubblica.it

pessimismo, decisione


QTR Academy Via Cinque Maggio, 11 20157 Milano (MI) Tel. 392 428 6756